Breitling Chrono-Matic GMT Navitimer gli orli di breitling

Breitling Chrono-Matic GMT Navitimer

Nuovo prodotto

  • Cassa in acciaio ( diametro 48mm )
  • Movimento automatico calibro 11
  • Cinturino in cuoio nero
  • Bel quadrante originale
  • Con cronografo
  • Con data
  • Vetro minerale
  • Referenza 2115
  • Prodotto negli anni '70
  • Raro modello!
  • In ottime condizioni

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.


replica omega costellazione
omega deville pris
replica cartier tank
réplique montres Omega

nino malgeri

Sempre più persone si accostano consapevolmente alla dieta vegana per una scelta etica, per ragioni legate all’ecologismo o per un intento salutistico legato all’abbandono del modello ‘cibo industriale’. Una cucina ricca di tonalità e gusto che spazia dai cereali ai legumi, dalla verdura alla frutta, dai semi alle erbe aromatiche, dalle spezie alle alghe.

mercoledì 13 settembre 2017

I sogni son desideri.......di felicità



LA VERA SCIENZA DELLA NUTRIZIONE Alcuni nutrizionisti sono soliti rivendicare l’esclusività scientifica delle loro argomentazioni, mentre ciò che muove noi vegani è l’aspetto etico del problema; come se l’etica fosse una componente del tutto trascurabile mentre dovrebbe mettere in secondo piano qualunque assioma scientifico ed essere il fulcro decisionale di ogni popolo civile. La medicina convenzionale usa somministrare carne e formaggi a pranzo e a cena negli ospedali agli ammalati di cancro (principale causa di malattia) e trascuraclamorosamente i risultati scientifici di 22 esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, provenienti da 10 paesi diversi e gli 800 dossier arrivati da ogni parte del mondo messi a punto negli ultimi 20 anni. E in fatto nutrizionale ha osteggiato per secoli ciò che oggi consiglia, come il consumo di frutta e verdura crude e per duemila anni ha negato qualunque relazione tra tipo di alimentazione e malattia. Ma per noi vegani la vera scienza è solo quella che cerca le cause della malattia e che considera l’individuo nella sua interezza fisica, mentale, emozionale e spirituale. Noi riteniamo che la vera scienza nutrizionale sia solo quella che fa riferimento alle leggi naturali, alla scienza di Ippocrate e agli Istituti più accreditati, aggiornati e indipendenti che in fatto nutrizionale raccomandano un’alimentazione totalmente vegetale. Sono i risultati concreti che contano: la scelta vegan consente di essere immuni alla gran parte delle malattie e di conservare una salute eccellente. E crediamo che la nostra visione sia nel giusto perché benèfica per l’uomo, per gli animali, l’ambiente, il Terzo Mondo, l’economia. (Franco Libero Manco)
EVENTO SU FACEBOOK CLICCA PER PARTECIPARE E CONDIVIDERE!


Nel ricordarti l'evento che si svolgerà a Roma il 22 settembre al quale ti invito a partecipare, (qui sopra trovi i riferimenti su Facebook), ti invito a leggere questo sconvolgente articolo di Olmo Vallisnera sulla Walt Disney, premetto che fin dalla tenera età mi sono nutrito di pane e Topolino, Paperino, Gastone, Nonna Papera, Pippo, Pluto e soprattutto Paperoga con il suo gatto Malachia mi hanno praticamente svezzato al piacere della lettura, ma dopo aver letto le nefandezze e le soverchierie praticate da questa orripilante multinazionale soprattutto sui bambini e gli adolescenti, mi guarderò bene da riprovare a leggere un qualsivoglia fumetto edito dalla Walt Disney, leggi e informati:
I sogni son desideri.......di felicità (Olmo)
Ieri parlavo di "libertà di impresa", e come i due termini siano agli antipodi. Ecco questa è la pura libertà di impresa. Uscirà a breve l'ultimo film della Disney e la multinazionale dei "sogni son desideri" sta già concludendo accordi con McDonalds e il governo cinese. Aumento (numero di unità) dei prodotti e apertura di nuove fabbriche-lager. E in italia? Beh, da noi il biglietto del cinema sarà gratuito per i bimbi sotto i 12 anni. Che teneri, filantropi meravigliosi, menager sensibili e altruisti. Forza signori! tutti al cinema, è in arrivo la nuova cenerentola digitale.
Viva la libertà di impresa che ci dona serene sere in famiglia...

La Walt Disney Corporation è una delle multinazionali più potenti di questo pianeta. La bella e la bestia Disney ha costruito il suo impero sui fumetti di Paperino e Topolino e da bravi Paperon dè Paperoni i manager di Disney hanno le mani su molti dei settori strategici dell'economia a partire naturalmente dal settore dei media e della comunicazione per estendersi un pò ovunque dall'industria tessile a quella edilizia. Purtroppo (Ironico, ma c'era da pensare il contrario?), in tutti questi settori dove domina Walt Disney Corporation vi è un monopolio totale, così ad esempio nel campo della comunicazione e della rete internet manipola l'utilizzo di questi media non come attualmente, in parte gestito, ma mutuandolo dal modello televisivo dove emettitore del messaggio (la classe dominante dei ricchi) e ricettore (ossia il branco confuso che deve essere indottrinato dalla propaganda) siano ben distinti. Non per niente è alleata con Microsoft e per un certo periodo di tempo si poteva accedere al suo sito solo con il browser di Microsoft. Sempre riguardo alla rete, Disney, naturalmente dalla sua posizione di dominio assoluto del mercato dei prodotti per la famiglia, sostiene chi vorrebbe "regolamentare" i contenuti della rete a misura dei bambini. Già abbiamo una televisione per lobotomizzati, non solo, vorrebbero imporre ovunque il mai fuori moda Produci Consuma Crepa (per la cronaca dell'ovvio il mai fuori moda già avviene in grande stile). Disney negli ultimi anni è sempre più infastidita dalle continue richieste di chiarezza sui suoi "dipendenti" che sempre più spesso risultano schiavi a tutti gli effetti. I lavoratori haitiani ad esempio lavorano 12 ore al giorno senza pause per arrivare a guadagnare dopo 30 anni quanto guadagna in un'ora l'amministratore delegato di una sua satellite. La multinazionale delle scarpette di cristallo inoltre è gemellata con una delle più terrificanti aziende dello sfruttamento animale, tale McDonald's. A proposito di hamburger, tutti i film di Disney, specie i cartoni animati o comunque quelli per i più piccoli sono accoppiati alla commercializzazione e promozione tramite gadgets diffusi nei negozi assieme ai loro pasti. Così le famiglie che dai loro piccoli sono state appena trascinate dentro i cinema per vedere i prodotti di Disney verranno poi trascinati dentro i "ristoranti" McDonald's dove con l' "Happy Meal" si ottiene in omaggio il pupazzetto di Toy Story o dei 101 o altro... e viceversa. Non staremo qui ad annoiarvi sul fatto che questo utilizzo così brutale dei bambini da parte di queste multi per trascinare i loro genitori a spendere è stato più volte stigmatizzato, non solo da noi, ma anche da sentenze dei tribunali di paesi non certo rivoluzionari ed anticapitalisti come l'Inghilterra. Non vi annoieremo neanche troppo standovi a dire che come ormai sappiamo quasi tutti/e, quegli oggettini di plastica vengono prodotti da donne-bambine in schiavitù in Vietnam, Birmania, Indonesia, Cina. Anche nell'edilizia Disney è in prima fila nella costruzione di cittadelle fortificate per colletti bianchi, per bambini ricchi e per turisti che possono spendere e spandere.


Haiti, Bangladesh, Cina: Gli sporchi affari di PAPERON DE' PAPERONI

E brava Walt Disney! Topolino difensore della giustizia e della legalità, Pippo e Paperino protettori degli spiriti liberi, Qui Quo Qua, in compagnia del Re Leone, attenti alle tematiche ambientali, Pocahontas, la Bestia e il gobbo di Notre Dame a sottolineare la nuova attenzione per i popoli diversi e i "diversi" in genere. Brava Disney, entrata nel mirino dei "benpensanti" quando ha deciso di pagare gli assegni famigliari a tutti i dipendenti che vivono in coppia, compresi i conviventi e gli omosessuali, tutto all'insegna della non discriminazione. Peccato che a 5.500 chilometri di distanza dai suoi begli uffici californiani con i dipendenti profumati, migliaia di giovani lavoratrici, poco più che quindicenni, lavorino alla confezione di abbigliamento a marchio Walt Disney per uno stipendio di circa un quarto di euro) l'ora. Volete sapere lo scenario da biancaneve che c'è ad Haiti o in Bangladesh? Presto esauditi. Lo scenario da principe azzuro è questo, vere e proprie baracche, due soli bagni per qualche centinaia di operaie, condizioni disastrose, acqua all'interno, certo, in effetti offre un contrasto stridente con il candore delle felpe di Pocahontas. Il lavoro va avanti nel rumore più assordante, 10-12 ore al giorno. Si lavora in piedi. Se proprio lo vogliono, le operaie possono portarsi un cuscino da casa. E' proibito parlare così come andare in bagno più di due volte al giorno. D'altronde il ritmo produttivo è così incalzante da lasciare poco più di 10 minuti per la pausa pranzo (in 12 ore). Tra le fila delle operaie, i guardiani, con continui urli, percosse e molestie, fanno la loro parte perché la produzione vada avanti. "Siamo schiave!" E' questa la protesta delle lavoratrici. Chiunque provi ad organizzare qualsiasi forma di protesta, viene immediatamente licenziata. Non c'è tutela sanitaria e se un'operaia si ammala, non ha diritto a nessuna retribuzione. Di più., ad Haiti non è legale licenziare le donne incinte, ma i padroni hanno trovato comunque un sistema per evitare il costo della maternità: trasferiscono le donne incinte a lavori ancora più pesanti e malsani finché, poco tempo dopo, è l'operaia stessa a decidere di abbandonareil lavoro. Maltrattamenti, percosse e violenze in cambio di 3 euro al giorno. Si calcola che per guadagnare la cifra che l'amministratore delegato della Disney guadagna in un ora, un'operaia haitiana dovrebbe lavorare 101 anni, per 10 ore tutti i giorni. Agli stabilimenti di Haiti, una tuta di Pocahontas arriva in 11 pezzi. In 13 fasi - cucire i polsini, le etichette, gli orli, ecc.- si arriva al prodotto finito. In 10 ore un'operaia confeziona 50 felpe. Una produzione per un valore pari a 584 dollari, pagata 2 dollari e 22 centesimi. Come dire che ad un'operaia occorre 1 settimana e ½ di lavoro per potersi comperare la stessa maglia che produce in meno di 10 minuti. Il divario fra valore prodotto e salari percepiti avrebbe contorni meno scandalosi se le operaie guadagnassero almeno quanto basta per una vita dignitosa. Il guaio ad Haiti è che i salari sono drammaticamente bassi mentre il costo della vita è alto. Lo stipendio di una giornata basta a malapena per consentire alle operaie di mantenersi in vita e di prendere l'autobus per recarsi al lavoro. La conclusione è che per far fronte alle spese del resto della famiglia, esse si indebitano, ma così facendo si impoveriscono sempre di più, perché le condizioni degli usurai sono pesantissime. E' così da sempre. Intanto, negli USA è iniziata una campagna nei confronti della Disney. Ad organizzarla è la National Labor Committee (NLC), che si occupa di tutela dei diritti delle popolazioni del Sud del mondo. E' stato Charles Kernaghan, direttore dell'organizzazione, durante un viaggio ad Haiti a fine anni novanta a rilevare le condizioni delle lavoratrici e a sollevare il caso denunciando pubblicamente il comportamento irresponsabile della Disney. La campagna mira a far accettare ispezioni negli stabilimenti dove si produce per la Disney condotte da organismi indipendenti, che possano parlare liberamente con le lavoratrici per verificare le condizioni reali in cui lavorano, senza che queste debbano temere ritorsioni. Per ora la Disney nega ogni addebito, sbandierando il "codicedi condotta" che la società si è data e che le impedisce di utilizzare lavoro minorile o sottopagato. Le cose sono complicate ulteriormente dal fatto che non è direttamentela Disney a gestire gli stabilimenti haitiani. La produzione tessile è subappaltata a due società statunitensi che a loro volta si appoggiano a 4 ditte che lavorano in Haiti. Un sistema di scatole cinesi che facilita il gioco di rimpallo delle responsabilità. Se la Disney afferma di non aver riscontrato irregolarità durante le ispezioni, le società che gestiscono l'appalto si trincerano dietro le regole del mercato: Haiti può offrire solo manodopera a basso costo; alzare gli stipendi significa perdere competitività e conseguentemente lavoro. In realtà, se anche la Disney e le ditte subappaltatrici non intendessero rinunciare a nessun punto percentuale dei loro profitti e spostassero tutto il peso degli aumenti salariali sulle spalle dei consumatori, questi si troverebbero a dover pagare un prezzo più alto di appena un euro. Una cifra così bassa da non minacciare il volume di vendite. In questa ennesima battaglia tra diritti dei lavoratori e leggi del mercato, la parola passa direttamente ai consumatori. La forza della Disney, così come di molte altre multinazionali, sta nella propria immagine. La sua debolezza nella consapevolezza di non poter difendere in nessun modo davanti ai suoi clienti salari così da fame e condizioni di lavoro così inique. Per questo, nel tentativo di parare il colpo, e pur di non cedere di fronte alla richiesta di ispezione nei suoi stabilimenti,la Disney si è impegnata a far aumentare la paga delle lavoratrici fino a un dollaro l'ora. Tocca ai consumatori giudicare se il comportamento della Disney è congruo con la sua immagine di portatrice di valori familiari, e quindi agire di conseguenza. Intanto, la Walt Disney resta nell'occhio del ciclone anche per un'altra triste vicenda: la confezione delle felpe di Topolino in Birmania. Qui le condizioni dei lavoratori sono ancora peggiori che in Haiti. Sei centesimi di paga oraria per un monte ore settimanale superiore alle settanta. Un paese dove qualsiasi rivendicazione sindacale è disattesa, dove non si contano i casi di sparizioni di lavoratori. Questo in sintesi la bella fiaba di cenerentola, la prossima volta che portate i vostri figli a vedere un bel film del signor Disney pensate a quella figlia di 14 anni con le mani devastate dalle cuciture e a piedi nudi nel fango delle baracche, lei si conosce le felpe di topolino. Il risultato è che spesso i giovani si ritrovano con infezioni alle mani che si portano dietro per tutta la vita, come “ricordo” di zio Walt. Sempre se riescono a sopravvivere ai dormitori in cui i loro datori di lavoro, o meglio sfruttatori, li ospitano. Sì, perché le fabbriche diventano anche la casa di questi ragazzi, il luogo dove trascorrono la maggior parte dell'adolescenza.

(per chi vuole approfondire, in rete sono centinaia gli articoli come questo sull'operato dello zio Walt)

Fonte: Olmo Vallisnera Pubblicato da nino malgeri a 00:30 Reazioni:   Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Pinterest Etichette: agripunk Nessun commento: Post più recente Post più vecchio Home page Iscriviti a: Commenti sul post (Atom)

“Tanti esercizi commerciali mettono in mostra prodotti fatti di canapa. Fatelo anche voi!”

Sono alla ricerca di punti vendita di qualsiasi settore merceologico disponibili a trattare prodotti di canapa produttrici ISO 9001 e ISO 14000 ( vedi http://www.uni.com/ ) rigorosamente "Made in Italy" e sopratutto ad informare la clientela sulla provenienza dei prodotti sui materiali impiegati e sulla loro riciclabilità e sul riutilizzo, e la Canapa permette tutto questo. Contattami: n.malgeri@gmail.com

La rete dei punti vendita rispettosi dell'ambiente:programma

Opera di Domenico Ronca uno degli artisti fornitori di opere.

Earth Riot (Convivenza Pacifica)

Earth Riot (Convivenza Pacifica) per i diritti dell'Ambiente, delle Persone, degli Animali

Vento Ribelle

Vento Ribelle Blogger anarchico, anticapitalista, antifascista

Ristoranti Veg ristoranti e locali veg in tutta Italia

Ristoranti Veg ristoranti e locali veg in tutta Italia Per chi ne fa una scelta di vita... e per chi ha la Curiosità di gustare nuovi sapori

La Stella Vegan nata dall’idea di Antonella, si presenta ufficialmente al pubblico.

La Stella Vegan nata dall’idea di Antonella, si presenta ufficialmente al pubblico. Nata come scelta d’amore nei confronti degli animali, Antonella ben presto si è resa conto che a trarre beneficio con la sua nuova scelta di vita era anche la salute.

Come Don Chisciotte

Come Don Chisciotte Il motto del sito è “Alla ricerca della verità” e questo viene calato in pratica nel modo seguente: Non è tanto importante essere aggiornati con gli ultimi avvenimenti, quanto cercare le notizie trascurate e le logiche interne ai fatti.

io non sono normale:Io AMO

io non sono normale:Io AMO Questo blog è dedicato a mia madre. Che per tutta la vita si è sforzata di essere normale. Senza riuscirci. E a mia figlia. Che mi insegna il valore della libertà con la sua vita.

Canapa Industriale rivista di informazioni sugli usi della canapa

Canapa Industriale rivista di informazioni sugli usi della canapa Le prime volte che cercavamo di spiegare come la canapa possa sostituire completamente i prodotti derivati dal petrolio, qualcuno ci guardava con l’accondiscendenza silenziosa che si accorda ai pazzi. In effetti avevamo torto: la canapa può fare molto di più.

Info Aut

Info Aut Informazione di parte

.Luogocomune.net

.Luogocomune.net Le notizie commentate, diretto da Massimo Mazzucco

romufficio punto vendita e grossista roma

romufficio punto vendita e grossista roma ufficio cristallo

picca office punto vendita e concessionario viterbo

picca office punto vendita e concessionario viterbo particolare reception

finelli punto vendita e grossista su frosinone

finelli punto vendita e grossista su frosinone studio presidenziale in legno

Dimensione ufficio punto vendita a latina

Dimensione ufficio punto vendita a latina poltrona direzionale, schienale in rete

dimensione ufficio punto vendita colleferro

dimensione ufficio punto vendita colleferro ufficio direzionale

Beppe Grillo il suo blog

Beppe Grillo il suo blog fondatore del Movimento 5 Stelle

Natalino Balasso grande attore di teatro

Natalino Balasso grande attore di teatro guarda i suoi video su you tube al fulmicotone! attualità, cultura e soprattutto satira!

Byoblu il blog di Claudio Messora

Byoblu il blog di Claudio Messora Portavoce in rete del Movimento cinque Stelle

micromega rivista di politica e cultura

micromega rivista di politica e cultura inserto scientifico

il blog di Loralya la maga dei template

il blog di Loralya la maga dei template i suoi lavori di grafica sfavillanti e originali, contattatela!

IL CORPO DELLE DONNE è il titolo del documentario sull’uso del corpo della donna in TV.

IL CORPO DELLE DONNE è il titolo del documentario sull’uso del corpo della donna in TV. Siamo partiti da un'urgenza. La constatazione che le donne, le donne vere, stiano scomparendo dalla tv e che siano state sostituite da una rappresentazione grottesca, volgare e umiliante.

Youtube accesso ai video Nino Malgeri

Youtube accesso ai video Nino Malgeri Immagine Nino Malgeri e il primo video

serena dandini conduttrice di parla con me.

serena dandini conduttrice di parla con me. attrice e autrice satirica

Luciana Littizzetto attrice e show girl

Luciana Littizzetto attrice e show girl sito ufficiale

sabina guzzanti sito ufficiale

sabina guzzanti sito ufficiale nota autrice satirica

daniele luttazzi grande autore satirico

daniele luttazzi grande autore satirico locandina dell'ultimo spettacolo su la7

dario vergassola autore satirico

dario vergassola autore satirico blog con battute e interviste al fulmicotone

ascanio celestini autore e attore satirico

ascanio celestini autore e attore satirico vive a roma recita in teatro ambra Jovinelli

roberto benigni attore e regista

roberto benigni attore e regista umirismo e satira

Lia Celi scrittrice satirica ex di cuore

Lia Celi scrittrice satirica ex di cuore premio satira forte dei marmi 2001

lidia ravera scrittrice satirica

lidia ravera scrittrice satirica immagine dell'autrice

Audrey Hepburn

Audrey Hepburn una delle più affascinanti attrici del panorama cinematografico mondiale.

Archivio blog

Abbiamo un sogno organizzare tutti insieme il cambiamento politico nel nostro paese

Abbiamo un sogno organizzare tutti insieme il cambiamento politico nel nostro paese creando un’alternativa credibile, seria, affidabile che tutti gli italiani potranno abbracciare al di là dei rispettivi percorsi politici di provenienza.

commercializza e installa pannelli fotofoltaici

commercializza e installa pannelli fotofoltaici logo del sito, per saperne di più sull'argomento clicca sulla tazzina in alto

alcuni servizi a disposizione

gianna nannini cantante italiana

gianna nannini cantante italiana gianna in concerto

fiorella mannoia cantante italiana

fiorella mannoia cantante italiana logo del sito di fiorella

madonna cantante americana

madonna cantante americana immagine dell'artista

romaturismo azienda provinciale turismo, tutto su roma

romaturismo azienda provinciale turismo, tutto su roma litografia di piazza di Spagna.

magentic sito che pubblica bellissime immagini

magentic sito che pubblica bellissime immagini cascate

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

VeganRioT ricette vegan per cuochi ribelli

VeganRioT ricette vegan per cuochi ribelli Paolo Petralia e Alessandra Pezzuolo cuochi e autori del sito

la vera bestia, i più bei video del mondo sugli animali- EARTHLINGS fallo girare!

la vera bestia, i più bei video del mondo sugli animali- EARTHLINGS fallo girare! Perchè chi ha aperto gli occhi una volta, non li chiuderà mai più.

Mappa Vegana italiana

Mappa Vegana italiana La mappa Vegana Italiana si propone come un luogo virtuale da frequentare dove è possibile trovare persone vegane disponibili a scambi di qualsiasi tipo

Lega per l'abolizione della caccia

Lega per l'abolizione della caccia Promuove l'abolizione della caccia, la difesa della fauna, la conservazione ed il ripristino dell'ambiente

andrea pazienza, autore e scrittore di fumetti

andrea pazienza, autore e scrittore di fumetti artista poliedrico e fantasioso

franco bruna, grafico illustratore caricaturista

franco bruna, grafico illustratore caricaturista una delle opere dell'artista

stefano disegni autore satirico

stefano disegni autore satirico vignettista ex di cuore

La Linea mitico personaggio creato dal pennarello di Osvaldo Cavandoli

La Linea mitico personaggio creato dal pennarello di Osvaldo Cavandoli La linea calciatore

julia eroina del fumetto

julia eroina del fumetto ideato e scritto da giancarlo berardi

Heide Goettner-Abendroth fondatrice hagia sviluppo del matriarcato.

Heide Goettner-Abendroth fondatrice hagia sviluppo del matriarcato. libera università delle donne

agenzia reuters

agenzia reuters notizie dal mondo

affari italiani, il primo quotidiano on line

affari italiani, il primo quotidiano on line notizie on line dall'italia e dal mondo.

el pais quotidiano spagnolo

el pais quotidiano spagnolo notizie dalla spagna

spiegel quotidiano tedesco on line

spiegel quotidiano tedesco on line notizie dalla germania

Libèration quotidiano edito in francia

Libèration quotidiano edito in francia logo del giornale

La rivista si rivolge a tutte quelle persone che vogliono cambiare il mondo con le proprie idee.

La rivista si rivolge a tutte quelle persone che vogliono cambiare il mondo con le proprie idee. Il Consapevole propone: Benessere Interno Lordo che sostituisce il vecchio concetto di PIL

elenco pittori famosi e e artisti blogger

elenco pittori famosi e e artisti blogger vincent van gogh (all'interno lista degli artisti).

galleria dei dipinti di tanti artisti.

galleria dei dipinti di tanti artisti. vincente van gogh: the night cafe

arduino sacco editore non èsolo comprare un libro:significa anche partecipare alla pubblicazione d

arduino sacco editore non èsolo comprare un libro:significa anche partecipare alla pubblicazione d morgan racconto di alessandra paola rocchi

foto di tutta italia on-line

foto di tutta italia on-line tanti fotografi in un solo sito

tesori di roma, foto di roma, monumenti, strade, piazze, ponti, rioni.

tesori di roma, foto di roma, monumenti, strade, piazze, ponti, rioni. piazza porta del popolo

Wikio i top blog in classifica!

Wikio - Top dei blog

La posizione del blog nelle classifiche Net-Parade.it

Puoi farlo copiando ed incollando questo semplice codice HTML nel tuo blog: In classifica

smashingmagazine pubblica bellissime foto.

smashingmagazine pubblica bellissime foto. foto di Sushyue Liao

Rocco-naturephoto immagini naturalistiche

Rocco-naturephoto immagini naturalistiche paesaggi naturali, animali, insetti, piante, fiori, ma anche di viaggi.

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Motori di ricerca.

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

visite dal mondo

contatore

geovisite quotidiane.

Post più popolari

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Traduzione

etichette

Informazioni personali

La mia foto nino malgeri Ho un obiettivo:realizzare una rete di punti vendita rispettosi dell'ambiente. Visualizza il mio profilo completo

Benvenuto/a nella vetrina dell'informazione alternativa...una tazzina di caffè prima di tutto!

Benvenuto/a nella vetrina dell'informazione alternativa...una tazzina di caffè prima di tutto! Consigli per navigare, come disse Natalino Balasso: "Se avanzo seguitemi, se mi fermo...non facciamo scherzi". Cliccate sulla tazzina, anche tanti consigli di buonsenso e per la sopravvivenza.

Agripunk onlus rifugio antispecista

Agripunk onlus rifugio antispecista Dedicato a quegli animali e umani che riescono a liberarsi o essere liberati dallo sfruttamento e dall’uccisione. Il tutto senza mai sfruttare o usare nessuno di loro, mai.

Racconti di Stefano Benni da stampare e regalare, clicca per leggerli.

Racconti di Stefano Benni da stampare e regalare, clicca per leggerli. Copertina e retro realizzati da Aliceydulcinea.

Bios Logos Sempre più persone si accostano consapevolmente alla dieta vegana -

Bios Logos Sempre più persone si accostano consapevolmente alla dieta vegana -

Cvc Capital Partners

    • Agora

    Dopo Acetum, Italia terra di conquista ma anche noi siamo predatori

    L'Italia perde un altro pezzo delle sue eccellenze? No. Trattasi di capitali esteri (benedetti) che arrivano nel nostro Paese: Associated British Foods ha acquisitox0M0 gli orli di breitling Breitling Chrono-Matic GMT Navitimer wjsvorwf

    Breitling Chrono-Matic GMT Navitimer gli orli di breitling

    Breitling Chrono-Matic GMT Navitimer

    Nuovo prodotto

    • Cassa in acciaio ( diametro 48mm )
    • Movimento automatico calibro 11
    • Cinturino in cuoio nero
    • Bel quadrante originale
    • Con cronografo
    • Con data
    • Vetro minerale
    • Referenza 2115
    • Prodotto negli anni '70
    • Raro modello!
    • In ottime condizioni

    Recensioni

    Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.


    replica omega costellazione
    omega deville pris
    replica cartier tank
    réplique montres Omega

    nino malgeri

    Sempre più persone si accostano consapevolmente alla dieta vegana per una scelta etica, per ragioni legate all’ecologismo o per un intento salutistico legato all’abbandono del modello ‘cibo industriale’. Una cucina ricca di tonalità e gusto che spazia dai cereali ai legumi, dalla verdura alla frutta, dai semi alle erbe aromatiche, dalle spezie alle alghe.

    mercoledì 13 settembre 2017

    I sogni son desideri.......di felicità



    LA VERA SCIENZA DELLA NUTRIZIONE Alcuni nutrizionisti sono soliti rivendicare l’esclusività scientifica delle loro argomentazioni, mentre ciò che muove noi vegani è l’aspetto etico del problema; come se l’etica fosse una componente del tutto trascurabile mentre dovrebbe mettere in secondo piano qualunque assioma scientifico ed essere il fulcro decisionale di ogni popolo civile. La medicina convenzionale usa somministrare carne e formaggi a pranzo e a cena negli ospedali agli ammalati di cancro (principale causa di malattia) e trascuraclamorosamente i risultati scientifici di 22 esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, provenienti da 10 paesi diversi e gli 800 dossier arrivati da ogni parte del mondo messi a punto negli ultimi 20 anni. E in fatto nutrizionale ha osteggiato per secoli ciò che oggi consiglia, come il consumo di frutta e verdura crude e per duemila anni ha negato qualunque relazione tra tipo di alimentazione e malattia. Ma per noi vegani la vera scienza è solo quella che cerca le cause della malattia e che considera l’individuo nella sua interezza fisica, mentale, emozionale e spirituale. Noi riteniamo che la vera scienza nutrizionale sia solo quella che fa riferimento alle leggi naturali, alla scienza di Ippocrate e agli Istituti più accreditati, aggiornati e indipendenti che in fatto nutrizionale raccomandano un’alimentazione totalmente vegetale. Sono i risultati concreti che contano: la scelta vegan consente di essere immuni alla gran parte delle malattie e di conservare una salute eccellente. E crediamo che la nostra visione sia nel giusto perché benèfica per l’uomo, per gli animali, l’ambiente, il Terzo Mondo, l’economia. (Franco Libero Manco)
    EVENTO SU FACEBOOK CLICCA PER PARTECIPARE E CONDIVIDERE!


    Nel ricordarti l'evento che si svolgerà a Roma il 22 settembre al quale ti invito a partecipare, (qui sopra trovi i riferimenti su Facebook), ti invito a leggere questo sconvolgente articolo di Olmo Vallisnera sulla Walt Disney, premetto che fin dalla tenera età mi sono nutrito di pane e Topolino, Paperino, Gastone, Nonna Papera, Pippo, Pluto e soprattutto Paperoga con il suo gatto Malachia mi hanno praticamente svezzato al piacere della lettura, ma dopo aver letto le nefandezze e le soverchierie praticate da questa orripilante multinazionale soprattutto sui bambini e gli adolescenti, mi guarderò bene da riprovare a leggere un qualsivoglia fumetto edito dalla Walt Disney, leggi e informati:
    I sogni son desideri.......di felicità (Olmo)
    Ieri parlavo di "libertà di impresa", e come i due termini siano agli antipodi. Ecco questa è la pura libertà di impresa. Uscirà a breve l'ultimo film della Disney e la multinazionale dei "sogni son desideri" sta già concludendo accordi con McDonalds e il governo cinese. Aumento (numero di unità) dei prodotti e apertura di nuove fabbriche-lager. E in italia? Beh, da noi il biglietto del cinema sarà gratuito per i bimbi sotto i 12 anni. Che teneri, filantropi meravigliosi, menager sensibili e altruisti. Forza signori! tutti al cinema, è in arrivo la nuova cenerentola digitale.
    Viva la libertà di impresa che ci dona serene sere in famiglia...

    La Walt Disney Corporation è una delle multinazionali più potenti di questo pianeta. La bella e la bestia Disney ha costruito il suo impero sui fumetti di Paperino e Topolino e da bravi Paperon dè Paperoni i manager di Disney hanno le mani su molti dei settori strategici dell'economia a partire naturalmente dal settore dei media e della comunicazione per estendersi un pò ovunque dall'industria tessile a quella edilizia. Purtroppo (Ironico, ma c'era da pensare il contrario?), in tutti questi settori dove domina Walt Disney Corporation vi è un monopolio totale, così ad esempio nel campo della comunicazione e della rete internet manipola l'utilizzo di questi media non come attualmente, in parte gestito, ma mutuandolo dal modello televisivo dove emettitore del messaggio (la classe dominante dei ricchi) e ricettore (ossia il branco confuso che deve essere indottrinato dalla propaganda) siano ben distinti. Non per niente è alleata con Microsoft e per un certo periodo di tempo si poteva accedere al suo sito solo con il browser di Microsoft. Sempre riguardo alla rete, Disney, naturalmente dalla sua posizione di dominio assoluto del mercato dei prodotti per la famiglia, sostiene chi vorrebbe "regolamentare" i contenuti della rete a misura dei bambini. Già abbiamo una televisione per lobotomizzati, non solo, vorrebbero imporre ovunque il mai fuori moda Produci Consuma Crepa (per la cronaca dell'ovvio il mai fuori moda già avviene in grande stile). Disney negli ultimi anni è sempre più infastidita dalle continue richieste di chiarezza sui suoi "dipendenti" che sempre più spesso risultano schiavi a tutti gli effetti. I lavoratori haitiani ad esempio lavorano 12 ore al giorno senza pause per arrivare a guadagnare dopo 30 anni quanto guadagna in un'ora l'amministratore delegato di una sua satellite. La multinazionale delle scarpette di cristallo inoltre è gemellata con una delle più terrificanti aziende dello sfruttamento animale, tale McDonald's. A proposito di hamburger, tutti i film di Disney, specie i cartoni animati o comunque quelli per i più piccoli sono accoppiati alla commercializzazione e promozione tramite gadgets diffusi nei negozi assieme ai loro pasti. Così le famiglie che dai loro piccoli sono state appena trascinate dentro i cinema per vedere i prodotti di Disney verranno poi trascinati dentro i "ristoranti" McDonald's dove con l' "Happy Meal" si ottiene in omaggio il pupazzetto di Toy Story o dei 101 o altro... e viceversa. Non staremo qui ad annoiarvi sul fatto che questo utilizzo così brutale dei bambini da parte di queste multi per trascinare i loro genitori a spendere è stato più volte stigmatizzato, non solo da noi, ma anche da sentenze dei tribunali di paesi non certo rivoluzionari ed anticapitalisti come l'Inghilterra. Non vi annoieremo neanche troppo standovi a dire che come ormai sappiamo quasi tutti/e, quegli oggettini di plastica vengono prodotti da donne-bambine in schiavitù in Vietnam, Birmania, Indonesia, Cina. Anche nell'edilizia Disney è in prima fila nella costruzione di cittadelle fortificate per colletti bianchi, per bambini ricchi e per turisti che possono spendere e spandere.


    Haiti, Bangladesh, Cina: Gli sporchi affari di PAPERON DE' PAPERONI

    E brava Walt Disney! Topolino difensore della giustizia e della legalità, Pippo e Paperino protettori degli spiriti liberi,